Notice: La funzione WP_Scripts::localize è stata richiamata in maniera scorretta. Il parametro $l10n deve essere un array. Per passare dati arbitrari agli script, usa la funzione wp_add_inline_script(). Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 5.7.0.) in /var/www/portalp.com/wp-includes/functions.php on line 6031
Glossario - Portalp

Il glossario di Portalp

Portalp ti propone il suo glossario sulle porte automatiche e sulla sicurezza degli edifici.

Ti permetterà di capire il nostro linguaggio tecnico, usato quotidianamente dai nostri produttori, dai nostri tecnici-commerciali, dai nostri servizi manutenzione e post-vendita, dalla nostra amministrazione delle vendite.

Non trovi un termine? Non esitare a chiedere, saremo lieti di arricchire questa rubrica.

A
  • Argon: gas inerte che sostituisce l’aria nell’intercapedine posta tra i due vetri di una vetrata. Associato a un vetro basso emissivo, permette di migliorare le prestazioni termiche dell’infisso.
  • Parapetto: sezione di muro leggero o pannello posto tra una finestra, una vetrata e il pavimento.
  • AA (argento anodizzato): processo di anodizzazione argento di un metallo. Referenza standard usata da Portalp per la finitura “argento satinato” dei suoi prodotti. L’alluminio ha subito un trattamento elettrochimico che non lo fa più ossidare, permettendo di usarlo così com’è senza verniciarlo.
  • API: antipanico integrale, sistema di apertura che permette di aprire la porta manualmente con una semplice pressione. Queste porte sono installate in luoghi a grande frequentazione. Offrono l’estetica di una porta scorrevole, ma in presenza di una folla possono aprirsi come delle semplici porte a battente.
  • Davanzale della finestra o della porta: elemento (in pietra, cemento, alluminio) disposto su un parapetto o su una soglia, che costituisce il davanzale della finestra o della porta.
  • AFNOR: Agence Française pour la Normalisation (Agenzia Francese per la Standardizzazione)
    Oggi AFNOR propone una serie di servizi, il cui obiettivo è di garantire la competitività e l’influenza del sistema francese di standardizzazione nell’ambito dell’edilizia europea e della mondializzazione dell'economia.
    Per questo offre una gamma completa di servizi incentrati su quattro grandi attività:
    – la standardizzazione
    – l’edizione e la diffusione di prodotti informativi
    – la formazione e la consulenza
    – la certificazione
  • APSAD: Assemblée Plénière des Sociétés d’Assurances Dommage (Assemblea Plenaria delle Società di Assicurazione contro i Danni). Il certificato APSAD attesta la qualità del nostro sistema di rilevamento delle intrusioni – categoria AB – Cybersicurezza @ e di videosorveglianza – Cybersicurezza @.
B
  • Vano: apertura praticata in un muro per realizzare una porta o una finestra.
  • Battente: parte mobile della finestra, della portafinestra o dell’imposta, detta anche battente.
  • Martellina: maniglia posta a mezza altezza, che permette di afferrare e aprire una porta.
  • Bicolore: trattamento con due colori diversi sul lato esterno e su quello interno di una porta.
  • Grezzo: aspetto brillante. L’alluminio non ha subito trattamenti chimici. Gli allumini grezzi sono sistematicamente dipinti, altrimenti si ossidano.
C
  • TF: tagliafuoco.
  • Cassonetto o Cover: contenitore in alluminio contenente i componenti elettronici e meccanici necessari al funzionamento della porta.
  • Telaio: incornicia il vetro. Il telaio è una cornice composta da due traverse (orizzontali) e due montanti (verticali).
  • CSA: capitolato speciale d’appalto. Il CSA è un documento contrattuale che riunisce le specifiche tecniche di un appalto pubblico. Descrive con precisione e chiarezza le prestazioni.
  • Scorrevole: porta che scorre su delle parti fisse.
  • Coulisse: guide in alluminio con giunto scorrevole per porte flessibili e porte sezionali.
  • Cremonese: sistema di chiusura che permette di bloccare una porta su più punti semplicemente girando la maniglia.
  • Copertura: cornice posta sopra una porta curva circolare o semicircolare e che forma una corona nel caso di una porta curva circolare.
  • Circolare: forma concava di un infisso, che permette di seguire un arco architettonico.
  • CE: la marcatura CE è il simbolo visivo apposto su un prodotto messo sul mercato che indica che il prodotto in questione è certificato come conforme ai requisiti di sicurezza applicati in tutti i paesi membri della Comunità Europea. Costituisce un passaporto che permette la libera circolazione del prodotto su tutto il territorio dell’Unione Europea.
  • CEM: compatibilità elettromagnetica.
  • CNMIS: Comité National Malveillance Incendie Sécurité (Comitato Nazionale Attacchi Dolosi Incendi Sicurezza): organismo francese delegato dall’AFNOR per la certificazione delle porte tagliafuoco.
  • COMANDI INVOLONTARI: insieme dei sistemi di apertura che non hanno bisogno di un’azione diretta e che azionano l’apertura della porta in concomitanza con determinati eventi. Questi sistemi sono spesso configurabili (azionano il movimento della porta solo in presenza di determinati criteri).
    Ad esempio un sensore o un tappetino sensibile posti davanti a una porta azioneranno automaticamente la sua apertura al passaggio di una persona.
  • COMANDI VOLONTARI: insieme dei sistemi di apertura attivati con un'azione volontaria.
    Ad esempio i pulsanti devono essere azionati manualmente per controllare l’apertura di una porta automatica. 
  • CONTROLLO DEGLI ACCESSI: autorizzazione di accesso concessa a una persona. Ad esempio una porta potrà aprirsi solo dopo avere inserito un codice di accesso (sistema con tastiera alfanumerica) o a seguito della lettura di un badge. 
D
  • DSC: dispositivo di sicurezza a comando. Sistema che permette di collegare un comando manuale di azionamento al sistema di rilevamento degli incendi.
  • DTU: documenti tecnici unificati. I DTU includono gli standard di esecuzione e messa in opera.
  • Telaio fisso: infisso su cui sono montati le imposte della finestra o i battenti della porta. Un telaio fisso è costituito da una traversa di sostegno, una traversa fissa e due montanti.
  • Dispersione termica: perdita, riduzione di calore.
  • CLASSE TF. PF: classe tagliafuoco o parafiamma: indica quanto a lungo la porta resiste a un aumento di temperatura fino a 1.000°C. Il lato non esposto non deve presentare un aumento medio della temperatura superiore a 140°C.
    Portalp propone, come standard, delle porte di classe TF.PF da un’ora o mezz’ora. La classe tagliafuoco è superiore alla classe parafiamma per via del suo isolamento termico. 
E
  • ERP: stabilimenti aperti al pubblico
  • EI30 o EI60: classificazione europea espressa in minuti per le porte tagliafuoco. Esprime una resistenza al fuoco di 30 o 60 minuti.
  • EMI: dispositivo a energia meccanica intrinseca. Le norme in vigore impongono l’installazione sulle porte automatiche di un sistema che non dipenda da una fonte di energia esterna. Il dispositivo meccanico installato viene detto “a energia meccanica intrinseca”. Controlla l’apertura o la chiusura della porta in maniera autonoma, senza dipendere da una fonte di energia, garantendo così l'azionamento della porta in caso, ad esempio, di black-out.
G
  • Bocchetta: elemento metallico facente parte della serratura di una porta.
  • Gas argon: gas inerte che sostituisce l’aria nell’intercapedine posta tra i due vetri di una vetrata. Associato a un vetro basso emissivo, permette di migliorare le prestazioni termiche dell’infisso.
  • Cardine: elemento metallico che funge da supporto e guida nella rotazione di una porta, di un telaio, di una persiana, ecc.
H
  • Oblò: finestra dotata di un vetro spesso e chiudibile ermeticamente, inserito nella porta di un garage.
  • A. Q. A.: alta qualità ambientale. L’alta qualità ambientale costituisce un impegno che punta a limitare l’impatto ambientale a breve e a lungo termine di un progetto di costruzione o ristrutturazione, garantendo allo stesso tempo agli occupanti delle condizioni di vita salubri e confortevoli. I committenti dispongono di un maggiore controllo della costruzione strutturando i loro obiettivi attorno a quattordici traguardi.
  • Stipite: cornice fissa, in legno, metallo, PVC o alluminio, che delimita un vano in una parete divisoria, equipaggiata o meno di una porta.
I
  • Intercalare della vetrata (vedi anche Warm-edge): distanziatore posto sui bordi di ogni vetro isolante tra due strati di vetro. Questi distanziatori hanno una sezione variabile a seconda dello spessore dell’intercapedine del vetro isolante.
  • Sopraluce: telaio, fisso o mobile, che occupa la parte superiore di un vano, al di sopra del/i battente/i della porta.
M
  • Motorizzazione: azione per motorizzare. Sistema meccanico elettrico che permette di azionare un movimento progressivo, per esempio per avvolgere o svolgere una porta sezionale.
O
  • Anta: parte mobile, come un’imposta, un battente o una porta posta davanti a un telaio fisso.
  • Oculo: apertura generalmente circolare, solitamente dotata di un vetro.
  • Sportello per le farmacie di turno: piccolo sportello di sicurezza dedicato alle farmacie. Permette di comunicare coi clienti e di passare i medicinali proteggendo le persone all’interno della farmacia.
P
  • Pomello: attuatore del battente. Meccanismo che si installa su una porta e ne permette l’apertura spingendo il battente.
  • PAP: porta automatica pedonale.
  • Fermavetro: profilo metallico, in legno o profilato in PVC a forma di guida, che serve al mantenimento della vetrata nelle battute del telaio.
  • Porta: vano dotato di un dispositivo di chiusura, che permette il passaggio all’interno e all’esterno di un luogo chiuso.
  • Cancello: ingresso di una proprietà, dotato di una porta di grandi dimensioni. Permette il passaggio dei veicoli.
  • Portello: porta di piccole dimensioni posta accanto a una recinzione o a un cancello. Permette il passaggio di un pedone.
  • Posa in ristrutturazione: si tratta di cambiare la porta o una qualsivoglia altra apertura senza modificare la muratura circostante.
Q
  • Ferramenta: insieme degli accessori usati per le porte automatiche e le porte industriali: maniglie, cerniere a maschietto, cremonesi, serrature…
R
  • RPT : rupture de pont thermique. Procédé d’assemblage sur l’ouvrant et sur le dormant aluminium qui renforce l’isolation thermique et permet d’éviter la condensation
  • RAL : Nuancier international de définition des différentes teintes sur lequel tous les fabricants se sont alignés. Chaque couleur a ainsi un numéro de RAL.
S
  • Soglia: traversa bassa del telaio fisso di una porta. Le soglie in alluminio anodizzato permettono di garantire l’ermeticità.
T
  • Traversa: elemento orizzontale facente parte del telaio degli infissi, assemblato nei montanti.
  • Triplo vetro: associazione di tre vetri che costituiscono la vetrata. Questa parete supplementare aumenta le prestazioni di isolamento, creando degli spazi ermeticamente chiusi tra il lato esterno e quello interno della finestra. A livello concreto, il triplo vetro sfrutta le leggi della fisica secondo cui uno spazio chiuso contenente un’aria asciutta e ferma (argon), nel senso che non permette alcuno scambio gassoso con l’ambiente circostante, acquisisce in maniera naturale un potere isolante.
  • Manto: parte della porta flessibile e della porta sezionale che si avvolge per aprire e si svolge per chiudere l’apertura.
U
  • Ud: coefficiente di isolamento termico di una porta. Più è piccolo, più significa che il materiale in questione è performante. Si esprime in W/m²°K.
  • Ug: coefficiente di isolamento termico dei vetri. Più è piccolo, più significa che il materiale in questione è performante.
V
  • Battente scorrevole: parte mobile della porta, che permette l’apertura e la chiusura.
  • Battente fisso: significa che non scorre. È fissato al muro.
  • Vetrata: superficie in vetro che funge da divisorio o da chiusura.
W
  • WARM-EDGE  (vedere anche intercalare per i vetri): termine inglese che si applica ad alcuni intercalari usati nella fabbricazione dei vetri isolanti. Si tratta dei distanziatori posti sui bordi di ogni vetro isolante tra due strati di vetro. Questi distanziatori hanno una sezione variabile a seconda dello spessore dell’intercapedine del vetro isolante.